Accesso ai servizi

Domenica, 26 Giugno 2022

EMERGENZA IDRICA



EMERGENZA IDRICA


Aggiornamento del 29 giugno 2022
Ordinanza del Sindaco n. 16 del 29 giugno 2022

Considerato che il protrarsi delle condizioni di forte siccità e la conseguente carenza idrica sta caratterizzando l’attuale periodo, con decorrenza immediata e sino al 30.9.2022 su tutto il territorio comunale, divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per i seguenti usi:
- il lavaggio di aree cortilizie e piazzali;
- il lavaggio di veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli autolavaggi
- il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine private, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua
- il divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per l’irrigazione ed annaffiatura di giardini e prati dalle ore 7 alle ore 21.

I prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l’uso di acqua potabile. Sono esclusi, altresì, dalla presente ordinanza i servizi pubblici di igiene urbana per i quali si utilizzeranno fonti alternative di approvvigionamento idrico.

Aggiornamento del 26 giugno 2022
Comunicato del Sindaco Mariapia Colombo
 

Buonasera,

il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, con decreto n. 917 del 24.6.2022, ha dichiarato lo stato di emergenza regionale fino al 30.9.2022 derivante dalla carenza di disponibilità idrica.

I Comuni sono stati inviati ad adottare ordinanze in merito al risparmio idrico e alle limitazioni per  l’uso dell’acqua potabile in base allo specifico contesto e agli effetti della crisi nei rispettivi territori.

Cap Holding ha fatto sapere che non ci sono al momento problemi rispetto all’uso domestico dell’acqua potabile ma è bene fare molta attenzione a come si utilizza questa risorsa.

Anche nel nostro Comune saranno adottate misure di carattere straordinario finalizzate a razionalizzare l’utilizzo delle risorse idriche, vietando l’uso dell’acqua potabile per usi non alimentare, domestico ed igienico.

L’ordinanza, in corso di emissione, prevede:

  • il divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per: il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio di veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli autolavaggi; il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine private, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua;
  • il divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per l’irrigazione ed annaffiatura di giardini e prati dalle ore 6 alle ore 21.

Si raccomanda vivamente di consumare acqua potabile in modo responsabile limitando – ma anzitutto evitando - inutili sprechi, consapevoli delle difficoltà di approvvigionamento.

Nei prossimi giorni sarà recapitato a tutte le famiglie un opuscolo, redatto in collaborazione con il gruppo consiliare di minoranza, che vuole essere di aiuto per una maggiore padronanza delle “buone abitudini” da mettere in pratica: dal contenimento dei consumi di acqua, gas ed elettricità all’utilizzo degli elettrodomestici, alla sostituzione delle vecchie lampadine, alla regolazione delle temperature di riscaldamento/condizionatore.

Colgo l’occasione per informare che, purtroppo, riprendono a salire i casi positivi al Covid nel nostro paese. La piattaforma ATS registra 17 casi positivi mentre complessivamente le guarigioni ad oggi sono 752.


Aggiornamento del 24 giugno 2022
Per contribuire a far fronte all'emergenza idrica, Gruppo CAP Holding ha stilato un decalogo del risparmio idrico (qui sotto in allegato): pochi e semplici consigli che ognuno di noi può seguire per dare attivamente una mano a risparmiare la risorsa più importante che abbiamo.


Documenti allegati: